Condizioni generali di vendita.

Le presenti condizioni generali di vendita si applicano a tutte le vendite concluse sul sito Internet il cammino del vino.

Il sito Internet https://ilcamminodelvino.com/ è un servizio di:

La micro-impresa IL CAMMINO DEL VINO, situata al 91 Boulevard du Fier, 74000, Annecy, FRANCE. Url del sito: https://ilcamminodelvino.com/ e-mail : info@ilcamminodelvino.com

Numero di telefono: +33 0480972261

Il sito Internet IL CAMMINO DEL VINO commercializza vino italiano (bevande alcoliche). Il clienti dichiara di aver preso conoscenza e di aver accettato le condizioni generali di vendita prima della finalizzazione dell’ordine. La validazione dell’ordine vede quindi accettate delle condizioni generali di vendita.

Articolo 1 - Principi

Le presenti condizioni generali esprimono lintegralità degli obblighi delle parti. In questo senso, lacquirente è considerato come averle accettate senza riserve. Le presenti condizioni generali di vendita si applicano a esclusione di qualunque altra condizione, e notamente quelle applicabili alla vendita in magazzino o per mezzo di altri circuiti di distribuzione e di commercializzazione.

Queste sono accessibili sul sito internet IL CAMMINO DEL VINO e prevarranno, in caso sia richiesto, su tutte le altre versioni o su documenti contraddittori. Il venditore e lacquirente convengono che le presenti condizioni generali disciplinano esclusivamente la loro relazione. Il venditore si riserva il diritto di modificare puntualmente queste condizioni generali. Esse sono applicabili dalla loro messa online.

In mancanza di una condizione di vendita, si considera che essa sia disciplinata dagli usi in vigore nel settore della vendita a distanza la cui azienda ha sede in Francia. Le presenti condizioni generali di vendita sono valide fino al 31 dicembre 2021.

Articolo 2 - Contenuto

Le presenti condizioni generali hanno lo scopo di definire i diritti e gli obblighi delle parti nell'ambito della vendita online di beni offerti dal venditore all'acquirente, a partire dal sito internet il cammino del vino.

Le presenti condizioni riguardano esclusivamente gli acquisti effettuati sul sito del cammino del vino e consegnati esclusivamente in metropoli o in Corsica. Per qualsiasi consegna nei DOM-TOM o all'estero, è opportuno inviare un messaggio all'indirizzo e-mail seguente: info@ilcamminodelvino.com.

Questi acquisti riguardano i seguenti prodotti: Vino italiano.



Articolo 3 - Informazioni precontrattuali

La vendita di alcol ai minorenni è vietata. Il venditore può chiedere all'acquirente di dimostrare la sua maggioranza.

L'acquirente riconosce di aver ricevuto, prima della stipulazione dell'ordine e della conclusione del contratto, in modo leggibile e comprensibile, le presenti condizioni generali di vendita e tutte le informazioni di cui all'articolo L. 221-5 del codice del consumo.

Sono trasmesse all'acquirente, in modo chiaro e comprensibile, le seguenti informazioni:

- le caratteristiche essenziali del bene;

- il prezzo del bene e/o il modo di calcolo del prezzo;

- se del caso, tutte le spese supplementari di trasporto; di consegna o di affrancatura e tutte le altre eventuali spese esigibili;

- in mancanza di esecuzione immediata del contratto, la data o il termine entro il quale il venditore si impegna a consegnare il bene, qualunque sia il suo prezzo;

- le informazioni relative all'identità del venditore, ai suoi recapiti postali, telefonici ed elettronici, alle sue attività, quelle relative alle garanzie legali, alle funzionalità del contenuto digitale e, se del caso, alla sua interoperabilità, all'esistenza e alle modalità di attuazione delle garanzie e delle altre condizioni contrattuali.

Articolo 4 – Lordinazione

L'acquirente ha la possibilità di effettuare il suo ordine on-line, a partire dal catalogo on-line e mediante il modulo che vi figura, per qualsiasi prodotto, nei limiti delle scorte disponibili. L'acquirente sarà informato di qualsiasi indisponibilità del prodotto o del bene ordinato.
Per convalidare l'ordine, l'acquirente dovrà accettare, cliccando nel punto indicato, le presenti condizioni generali. Dovrà anche scegliere l'indirizzo e la modalità di consegna, e infine convalidare il metodo di pagamento.

La vendita sarà considerata definitiva:

- dopo l'invio all'acquirente della conferma dell'accettazione dell'ordine da parte del venditore per posta elettronica;
- e dopo che il venditore ha incassato l'intero prezzo.

Ogni ordine equivale all'accettazione dei prezzi e della descrizione dei prodotti disponibili per la vendita. Qualsiasi contestazione su questo punto interverrà nel quadro di un eventuale scambio e delle garanzie menzionate qui di seguito.
In alcuni casi, come mancato pagamento, indirizzo errato o altri problemi sul conto dell'acquirente, il venditore si riserva il diritto di bloccare l'ordine dell'acquirente fino alla risoluzione del problema.


Per qualsiasi domanda relativa al tracciamento di un ordine, l'acquirente può chiamare il seguente numero di telefono: 0480972261 (costo di una chiamata locale), nei giorni e orari seguenti: dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 15, o inviare una mail al venditore all'indirizzo seguente:
info@ilcamminodelvino.com.

Articolo 5 – Firma elettronica

La fornitura on-line del numero di carta di credito dell'acquirente e la convalida finale dell'ordine varranno come prova dell'accordo dell'acquirente: - esigibilità delle somme dovute a titolo dell'ordine di acquisto; - firma e accettazione espressa di tutte le operazioni effettuate.

In caso di uso fraudolento della carta di credito, l'acquirente è invitato, non appena costatato tale uso, a contattare il venditore al seguente numero di telefono: 0480972261.

Aticolo 6 – Conferma dellordinazione

Il venditore fornisce all'acquirente una conferma d'ordine, via e-mail.

Articolo 7 - Prova della transazione

I registri informatizzati, conservati nei sistemi informatici del venditore in condizioni ragionevoli di sicurezza, saranno considerati come prove delle comunicazioni, degli ordini e dei pagamenti intervenuti tra le parti. L'archiviazione degli ordini e delle fatture è effettuata su un supporto affidabile e duraturo che può essere presentato a titolo di prova.

Articolo 8 – informazioni sui prodotti

I prodotti disciplinati dalle presenti condizioni generali sono quelli che figurano sul sito web del venditore e che sono indicati come venduti e spediti dal venditore. Essi sono proposti entro il limite delle scorte disponibili.
I prodotti sono descritti e presentati con la massima precisione possibile. Tuttavia, se si sono verificati errori o omissioni in relazione a tale presentazione, il venditore non può essere ritenuto responsabile.

Le fotografie dei prodotti non sono contrattuali.

Articolo 9 - Prezzi

Il venditore si riserva il diritto di modificare i propri prezzi in qualsiasi momento, ma si impegna ad applicare le tariffe in vigore indicate al momento dell'ordine, con riserva di disponibilità a tale data.


I prezzi sono indicati in euro. Essi non tengono conto delle spese di consegna, fatturate in aggiunta, e indicate prima della convalida dell'ordine. I prezzi tengono conto dell'IVA applicabile il giorno dell'ordine e qualsiasi modifica dell'aliquota IVA applicabile si ripercuoterà automaticamente sul prezzo dei prodotti del negozio online.

Se una o più imposte o contributi, in particolare ambientali, dovessero essere creati o modificati, in aumento o in diminuzione, tale cambiamento potrà essere trasferito sul prezzo di vendita dei prodotti.

Articolo 10 – Metodo di pagamento

Si tratta di un ordine con obbligo di pagamento, il che significa che l'ordine comporta un pagamento da parte dell'acquirente.
Per regolare il suo ordine, l'acquirente dispone, a sua scelta, dell'insieme delle modalità di pagamento messe a sua disposizione dal venditore e elencate sul sito del venditore. L'acquirente garantisce al venditore di disporre delle autorizzazioni eventualmente necessarie per utilizzare il metodo di pagamento da lui scelto, al momento della convalida dell'ordine di acquisto. Il venditore si riserva il diritto di sospendere la gestione dell'ordine e la consegna in caso di rifiuto dell'autorizzazione di pagamento con carta di credito da parte degli organismi ufficialmente accreditati o in caso di mancato pagamento. In particolare, il venditore si riserva il diritto di rifiutare una consegna o di onorare un ordine proveniente da un acquirente che non abbia risolto in tutto o in parte un ordine precedente o con il quale sia in corso di amministrazione una controversia di pagamento.

Il pagamento del prezzo si effettua interamente il giorno dell'ordine, secondo le seguenti modalità:

- carta di credito
- paypal
- bonifico bancario

Articolo 11 – Disponibilità dei prodotti - Rimborsi - Risoluzione

Salvo casi di forza maggiore o nei periodi di chiusura del negozio online che saranno chiaramente annunciati sulla homepage del sito, i termini di spedizione saranno, nei limiti delle scorte disponibili, quelli indicati di seguito. I termini di spedizione decorrono dalla data di registrazione dell'ordine indicata nella mail di conferma dell'ordine.

Per le consegne in Francia Metropolitana e in Corsica, il termine è di 2 giorni a 10 giorni a partire dal giorno successivo a quello in cui l'acquirente ha effettuato il suo ordine, secondo le seguenti modalità: Da parte di diversi trasportatori. Al più tardi, il termine sarà di 30 giorni lavorativi dopo la conclusione del contratto. Per le consegne nei DOM-TOM o in un altro paese, le modalità di consegna saranno precisate all'acquirente caso per caso.

In caso di mancato rispetto della data o del termine di consegna convenuto, l'acquirente dovrà, prima di recedere dal contratto, ingiungere al venditore di eseguire quest'ultimo entro un termine supplementare ragionevole.
In mancanza di esecuzione alla scadenza di questo nuovo termine, l'acquirente potrà liberamente rescindere il contratto. L'acquirente dovrà espletare queste successive formalità mediante lettera raccomandata con ricevuta di ritorno o per iscritto su un altro supporto durevole.

Il contratto si considera risolto al ricevimento, da parte del venditore, della lettera o dello scritto che lo informa di tale risoluzione, a meno che il commerciante non si sia nel frattempo conformato. L'acquirente potrà tuttavia risolvere immediatamente il contratto, se le date o i termini di cui sopra costituiscono per lui una condizione essenziale del contratto.

In tal caso, in caso di risoluzione del contratto, il venditore è tenuto a rimborsare all'acquirente la totalità delle somme versate, entro 14 giorni dalla data di risoluzione del contratto.
In caso di indisponibilità del prodotto ordinato, l'acquirente ne sarà informato al più presto e avrà la possibilità di annullare il suo ordine. L'acquirente avrà quindi la scelta di chiedere o il rimborso delle somme versate entro 14 giorni al più tardi dal loro versamento, o la sostituzione del prodotto.

Articolo 12 – Metodi di consegna

Per consegna si intende il trasferimento al consumatore del possesso fisico o del controllo del bene. I prodotti ordinati sono consegnati secondo le modalità e il termine sopra precisati. I prodotti sono consegnati all'indirizzo indicato dall'acquirente sull'ordine di acquisto, l'acquirente dovrà accertarne l'esattezza. Qualsiasi pacco restituito al venditore a causa di un indirizzo di consegna errato o incompleto sarà rispedito a spese dell'acquirente. L'acquirente può, su sua richiesta, ottenere l'invio di una fattura all'indirizzo di fatturazione e non all'indirizzo di consegna, convalidando l'opzione prevista a tal fine sull'ordine di acquisto.
Se l'acquirente è assente il giorno della consegna, il corriere lascerà un avviso di passaggio nella cassetta delle lettere, che permetterà di ritirare il pacco nei luoghi e nei termini indicati.
Se al momento della consegna l'imballaggio originale è danneggiato, strappato, aperto, l'acquirente deve verificare lo stato degli articoli. Se sono stati danneggiati, l'acquirente deve assolutamente rifiutare il pacco e annotare una riserva sulla bolla di consegna (pacco rifiutato perché aperto o danneggiato).

L'acquirente deve indicare sulla bolla di consegna e sotto forma di riserve manoscritte accompagnate dalla sua firma completa anomalia concernente la consegna (avaria, prodotto mancante rispetto alla bolla di consegna, colli danneggiati, prodotti rotti...).
Tale verifica si considera effettuata se l'acquirente, o una persona da questi autorizzata, ha firmato la bolla di consegna.

L'acquirente dovrà allora confermare per posta raccomandata tali riserve al vettore al più tardi entro i due giorni lavorativi successivi al ricevimento dell'articolo o degli articoli e trasmettere una copia di tale lettera per fax o semplice posta al venditore all'indirizzo indicato nelle diciture legali del sito. Se i prodotti devono essere restituiti al venditore, devono essere oggetto di una richiesta di restituzione al venditore entro 14 giorni dalla consegna. Qualsiasi reclamo presentato oltre tale termine non può essere accettato. La restituzione del prodotto potrà essere accettata solo per i prodotti nello stato originale (imballaggio, accessori, foglietto illustrativo...).

Articolo 13 – Errore di consegna

L'acquirente dovrà presentare al venditore, il giorno stesso della consegna o al più tardi il primo giorno lavorativo successivo alla consegna, qualsiasi reclamo di errore di consegna e/o di non-conformità dei prodotti in natura o in qualità alle indicazioni contenute nell'ordine di acquisto. Le richieste presentate oltre tale termine saranno respinte. Il reclamo potrà essere fatto, a scelta dell'acquirente:

- telefonicamente al numero seguente: 0480972261;

- via e-mail all'indirizzo seguente: info@ilcamminodelvino.com


Qualsiasi reclamo non effettuato secondo le regole sopra definite ed entro i termini stabiliti non potrà essere preso in considerazione e libererà il venditore da ogni responsabilità nei confronti dell'acquirente.
Al ricevimento del reclamo, il venditore assegnerà un numero di scambio del prodotto(i) in questione(i) e lo comunicherà via e-mail all'acquirente. La sostituzione di un prodotto può avvenire solo dopo l'assegnazione del numero di scambio. In caso di errore di consegna o di sostituzione, qualsiasi prodotto da sostituire o da rimborsare dovrà essere restituito al venditore nel suo insieme e nella sua confezione originale, in Raccomandata, al seguente indirizzo:

Via agrolatino 152, 00030 Labico, Roma, Italia.

Le spese di restituzione sono a carico del venditore.

Articolo 14 – Garanzia del prodotto

14-1 Garanzia legale dei vizi nascosti

Conformemente agli articoli 1641 e seguenti del codice civile, il venditore è garante dei vizi nascosti che possono interessare il bene venduto. Spetterà all'acquirente provare che i vizi esistevano alla vendita del bene e sono tali da rendere il bene inadatto all'uso cui è destinato.

L'acquirente può scegliere tra la risoluzione della vendita o una riduzione del prezzo a norma dell'articolo 1644 del codice civile.

Articolo 15 – Diritto di recessione

Applicazione del diritto di recessione.
Conformemente alle disposizioni del codice del consumo, l'acquirente dispone di un termine di 14 giorni a decorrere dalla data di consegna del suo ordine, per restituire qualsiasi articolo non gli convenga e chiedere la sostituzione o il rimborso senza penalità, ad eccezione delle spese di restituzione che restano a carico dell'acquirente. I resi devono essere effettuati nello stato d'origine e completi (imballaggio, accessori, foglietti illustrativi...) che ne consentano la ri-commercializzazione allo stato nuovo, accompagnati dalla fattura d'acquisto. I prodotti danneggiati, sporchi o incompleti non sono compresi.

Il diritto di recesso può essere esercitato online, utilizzando il modulo di recesso disponibile su questo sito web. In tal caso, un avviso di ricevimento su un supporto durevole sarà immediatamente comunicato all'acquirente. È accettato qualsiasi altro tipo di dichiarazione di recesso. Esso deve essere inequivocabile ed esprimere la volontà di recedere.
In caso di esercizio del diritto di recesso entro il suddetto termine, sono rimborsati il prezzo del prodotto(i) acquistato(i) e le spese di consegna sono rimborsate.

Le spese di restituzione sono a carico dell'acquirente. Lo scambio (soggetto a disponibilità) o il rimborso sarà effettuato entro 48 ore, e al più tardi entro 14 giorni dal ricevimento, da parte del venditore, dei prodotti restituiti dall'acquirente alle condizioni di cui sopra.

Eccezioni.
Ai sensi dell'articolo L221-28 del Codice del Consumo, il diritto di recesso non può essere esercitato per i contratti:
- di fornitura di beni il cui prezzo dipende da fluttuazioni sul mercato finanziario che sfuggono al controllo del professionista e che possono verificarsi durante il periodo di recesso;
- di fornitura di beni confezionati secondo le specifiche del consumatore o nettamente personalizzati;
- di fornitura di beni che possono deteriorarsi o marcire rapidamente;
- di fornitura di beni che sono stati aperti dal consumatore dopo la consegna e che non possono essere restituiti per motivi di igiene o di tutela della salute;
- di fornitura di beni che, dopo essere stati consegnati e per loro natura, sono indissociabili con altri articoli;
- di fornitura di bevande alcoliche la cui consegna è differita oltre 30 giorni e il cui valore convenuto alla conclusione del contratto dipende da fluttuazioni sul mercato che sfuggono al controllo del professionista;

Articolo 16 – Forza maggiore

Qualsiasi circostanza indipendente dalla volontà delle parti che impedisca l'adempimento in condizioni normali dei loro obblighi è considerata causa di esenzione dagli obblighi delle parti e comporta la loro sospensione.
La parte che invoca le circostanze di cui sopra deve avvertire immediatamente l'altra parte della loro sopravvenienza e della loro scomparsa.

Sono considerati casi di forza maggiore tutti i fatti o le circostanze irresistibili, esterni alle parti, imprevedibili, inevitabili, indipendenti dalla volontà delle parti e che non possono essere impediti da queste ultime, nonostante tutti gli sforzi ragionevolmente possibili. In modo espresso, sono considerati come casi di forza maggiore o casi fortuiti, oltre a quelli abitualmente considerati dalla giurisprudenza delle corti e dei tribunali francesi: il blocco dei mezzi di trasporto o di approvvigionamento, terremoti, incendi, tempeste, inondazioni, fulmini, l'arresto delle reti di telecomunicazione o difficoltà specifiche delle reti di telecomunicazione esterne ai clienti.

Le parti si avvicineranno per esaminare l'impatto dell'evento e concordare le condizioni in cui l'esecuzione del contratto sarà proseguita. Se il caso di forza maggiore ha una durata superiore a tre mesi, le presenti condizioni generali possono essere risolte dalla parte lesa.

Articolo 17 – Proprietà intellettuale

Il contenuto del sito web rimane di proprietà del venditore, unico titolare dei diritti di proprietà intellettuale su tale contenuto. Gli acquirenti si impegnano a non fare alcun uso di questo contenuto; qualsiasi riproduzione totale o parziale di questo contenuto è strettamente vietata ed è suscettibile di costituire un reato di contraffazione.

Articolo 18 – Informatica e libertà

I dati nominativi forniti dall'acquirente sono necessari al trattamento del suo ordine e alla compilazione delle fatture.
Esse possono essere comunicate ai partner del venditore incaricati dell'esecuzione, dell'elaborazione, della gestione e del pagamento degli ordini.

Il trattamento delle informazioni comunicate tramite il sito web il cammino del vino è stato oggetto di una dichiarazione presso la CNIL.
L'acquirente ha diritto di accesso permanente, modifica, rettifica e opposizione alle informazioni che lo riguardano. Tale diritto può essere esercitato alle condizioni e secondo le modalità definite sul sito ilcamminodelvino.com.

Articolo 19 - Non-validazione parziale

Se una o più disposizioni delle presenti condizioni generali sono considerate non valide o dichiarate tali in applicazione di una legge, di un regolamento o a seguito di una decisione definitiva di un giudice competente, le altre disposizioni manterranno tutta la loro forza e la loro portata.

Articolo 20 - Non-rinuncia

Il fatto che una delle parti non si avvalga di un inadempimento da parte dell'altra parte di uno qualsiasi degli obblighi previsti nelle presenti Condizioni generali non può essere interpretato per il futuro come una rinuncia all'obbligo di cui trattasi.

Articolo 21 - Titolo

In caso di difficoltà di interpretazione tra uno qualsiasi dei titoli che figurano all'inizio delle clausole e una qualsiasi delle clausole, i titoli saranno segnalati inesistenti.

Articolo 22 – Lingua del contratto

Le presenti condizioni generali di vendita sono redatte in lingua francese. Qualora siano tradotte in una o più lingue straniere, solo il testo francese farebbe fede in caso di controversia.

Articolo 23 - Mediazione e risoluzione delle controversie

L'acquirente può ricorrere a una mediazione convenzionale, in particolare presso la Commissione di mediazione dei consumatori o presso gli organi di mediazione settoriali esistenti, o a qualsiasi modalità alternativa di risoluzione delle controversie (ad esempio conciliazione) in caso di contestazione. I nomi, i recapiti e l'indirizzo di posta elettronica del mediatore sono disponibili sul nostro sito.

A norma dell'articolo 14 del Regolamento (UE) 524/2013, la Commissione Europea ha istituito una piattaforma di Regolamento Online delle Controversie, facilitando la risoluzione extragiudiziale indipendente delle controversie in linea tra i consumatori e i professionisti dell'Unione europea. Questa piattaforma è accessibile al seguente link: https://webgate.ec. europa.eu/odr/.

Articolo 24 – Legge applicabile

Le presenti condizioni generali sono soggette all'applicazione del diritto francese. Il tribunale competente è il tribunale giudiziario.

Ciò vale sia per le regole di fondo che per le regole di forma. In caso di controversia o di reclamo, l'acquirente si rivolgerà in via prioritaria al venditore per ottenere una soluzione amichevole.

Articolo 25 – Protezione dei dati personali

Dati raccolti

I dati personali raccolti su questo sito sono i seguenti:
- apertura dell'account: al momento della creazione dell'account dell'utente, nome, cognome, indirizzo di posta elettronica, numero n. telefonico, indirizzo postale;
- connessione: al momento del collegamento dell'utente al sito web, quest'ultimo registra, in particolare, il proprio cognome, nome, dati di connessione, di utilizzo, di localizzazione e i propri dati relativi al pagamento;
- profilo: l'utilizzo delle prestazioni previste sul sito web permette di compilare un profilo, che può comprendere un indirizzo e un numero di telefono;
- pagamento: nell'ambito del pagamento dei prodotti e dei servizi offerti sul sito web, quest'ultimo registra dati finanziari relativi al conto bancario o alla carta di credito dell'utente;

- comunicazione: quando il sito web è utilizzato per comunicare con altri membri, i dati relativi alle comunicazioni dell'utente sono temporaneamente conservati;
- cookies : i cookie vengono utilizzati, nell'ambito dell'utilizzo del sito. L'utente ha la possibilità di disabilitare i cookie dalle impostazioni del suo browser.

Utilizzazione dei dati personali

I dati personali raccolti dagli utenti hanno lo scopo di mettere a disposizione i servizi del sito web, di migliorarli e di mantenere un ambiente sicuro. Più precisamente, gli usi sono i seguenti:
- accesso e utilizzo del sito web da parte dell'utente;
- gestione del funzionamento e ottimizzazione del sito web;

- organizzazione delle condizioni di utilizzo dei servizi di pagamento;
- verifica, identificazione e autenticazione dei dati trasmessi dall'utente;
- proporre all'utente la possibilità di comunicare con altri utenti del sito web;
- attuazione di un'assistenza utenti;
- personalizzazione dei servizi visualizzando annunci pubblicitari in base alla cronologia di navigazione dell'utente, secondo le sue preferenze;
- prevenzione e rilevamento di frodi, malware (Software Legali o Malware) e gestione degli incidenti di sicurezza;
- gestione di eventuali controversie con gli utenti;
- invio di informazioni commerciali e pubblicitarie in base alle preferenze dell'utente.

Condivisione dei dati personali con terze parti

I dati personali possono essere condivisi con società terze nei seguenti casi:
- quando l'utente utilizza i servizi di pagamento, per la realizzazione di tali servizi, il sito web è in relazione con società bancarie e finanziarie terze con le quali ha stipulato contratti;
- quando l'utente pubblica, nelle aree di commento libere del sito web, informazioni accessibili al pubblico;
- quando l'utente autorizza il sito web di una terza parte ad accedere ai propri dati;
- quando il sito web utilizza i servizi dei prestatori per fornire assistenza agli utenti, pubblicità e servizi di pagamento. Tali prestatori dispongono di un accesso limitato ai dati dell'utente, nel quadro dell'esecuzione di tali prestazioni, e hanno un obbligo contrattuale di utilizzarli conformemente alle disposizioni della normativa applicabile in materia di protezione dei dati di carattere personale;
- se la legge lo richiede, il sito web può eseguire la trasmissione di dati per dar seguito ai reclami presentati contro il sito web e conformarsi alle procedure amministrative e giudiziarie;
- se il sito web è coinvolto in un'operazione di fusione, acquisizione, cessione di attivi o in una procedura di amministrazione controllata, può essere indotta a cedere o condividere tutti o parte dei suoi attivi, compresi i dati personali. In tal caso, gli utenti saranno informati prima che i dati personali siano trasferiti a terzi.

Sicurezza e riservatezza

Il sito web implementa misure organizzative, tecniche, software e fisiche di sicurezza digitale per proteggere i dati personali da alterazioni, distruzioni e accessi non autorizzati. Tuttavia, va segnalato che Internet non è un ambiente completamente sicuro e il sito web non può garantire la sicurezza della trasmissione o dell'archiviazione delle informazioni su Internet.

Attuazione dei diritti degli utenti

In applicazione della normativa applicabile ai dati personali, gli utenti dispongono dei seguenti diritti, che possono esercitare presentando la loro richiesta al seguente indirizzo: info@ilcamminodelvino.com.

Il diritto di accesso: possono esercitare il loro diritto di accesso, per conoscere i dati personali che li riguardano. In questo caso, prima dell'attuazione di questo diritto, il sito web può richiedere una prova dell'identità dell'utente per verificarne l'esattezza.

Il diritto di rettifica: se i dati personali detenuti dal sito web sono inesatti, possono chiedere l'aggiornamento delle informazioni.

Il diritto di cancellazione dei dati: gli utenti possono chiedere la cancellazione dei loro dati personali, in conformità con le leggi applicabili in materia di protezione dei dati.

Il diritto alla limitazione del trattamento: gli utenti possono chiedere al sito web di limitare il trattamento dei dati personali in conformità alle ipotesi previste dal GDPR.

Il diritto di opporsi al trattamento dei dati: gli utenti possono opporsi a che i suoi dati siano trattati conformemente alle ipotesi previste dal GDPR.

Il diritto alla portabilità: possono richiedere che il sito web consegni loro i dati personali che gli sono forniti per trasmetterli a un nuovo sito web.

Evoluzione della presente clausola

Il sito web si riserva il diritto di apportare in qualsiasi momento modifiche alla presente clausola sulla protezione dei dati personali. In caso di modifica della presente clausola sulla protezione dei dati personali, il sito web si impegna a pubblicare la nuova versione sul proprio sito. Il sito web informerà inoltre gli utenti della modifica tramite e-mail, almeno 15 giorni prima della data di entrata in vigore. Se l'utente non è d'accordo con i termini della nuova redazione della clausola di protezione dei dati a carattere personale, ha la possibilità di cancellare il proprio account.

 

Allegato:

Modulo di recesso

(a competenza del consumatore, e da inviare mediante lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, entro il termine massimo di 14 giorni dalla data di conclusione del contratto di prestazione)

Modulo di recesso:

All'attenzione di:
ILCAMMINODELVINO


Situata a : 91 Boulevard du Fier, 74000 Annecy
n° de téléphone : 0480972261
adresse mail : 
info@ilcamminodelvino.com

Vi notifico, con la presente, il recesso dal contratto relativo .................., ordinato il: ........................

Nome e cognome del consumatore : ....................................................

Indirizzo del consumatore: ................................................................  Data: ..............................

Firma del consumatore

Allegato :

Codice del Consumo

Articolo L. 217-4 : “Il venditore consegna un bene conforme al contratto e risponde dei difetti di conformità esistenti al momento del rilascio.
Esso risponde altresì dei difetti di conformità risultanti dall'imballaggio, dalle istruzioni di montaggio o dall'installazione quando questa è stata posta a suo carico dal contratto o è stata realizzata sotto la sua responsabilità.”

Articolo L. 217-5 : “Il bene è conforme al contratto:

1°: Se idoneo all'uso normalmente previsto di un bene simile e, se del caso:

- corrisponda alla descrizione fornita dal venditore e possieda le qualità che quest'ultimo ha presentato all'acquirente sotto forma di campione o di modello;
- se presenta le qualità che un acquirente può legittimamente attendersi tenuto conto delle dichiarazioni pubbliche fatte dal venditore, dal produttore o dal suo rappresentante, in particolare nella pubblicità o nell'etichettatura;

2°. O se presenta le caratteristiche definite di comune accordo dalle parti o è idoneo a qualsiasi uso speciale voluto dall'acquirente, portato a conoscenza del venditore e che quest'ultimo ha accettato.” 

Articolo L. 217-6: “Il venditore non è vincolato dalle dichiarazioni pubbliche del produttore o del suo rappresentante se è accertato che non le conosceva e non era legittimamente in grado di conoscerle”.

Articolo L. 217-7: “Salvo prova contraria, si presume che i difetti di conformità insorgano entro 24 mesi dalla consegna del bene. Per i beni venduti d'occasione, tale termine è fissato a sei mesi.Il venditore può opporsi a tale presunzione se questa non è compatibile con la natura del bene o con il difetto di conformità invocato.”

Articolo L. 217-8: “L'acquirente ha il diritto di esigere la conformità del bene al contratto. Non può tuttavia contestare la conformità invocando un difetto che conosceva o non poteva ignorare quando ha contrattato. Lo stesso vale quando il difetto ha la sua origine nei materiali che egli stesso ha fornito.”

Articolo L. 217-9: “In caso di difetto di conformità, l'acquirente sceglie tra la riparazione e la sostituzione del bene. Tuttavia, il venditore può non procedere a scelta dell'acquirente se tale scelta comporta un costo manifestamente sproporzionato rispetto all'altra modalità, tenuto conto del valore del bene o dell'entità del difetto. Egli è allora tenuto a procedere, salvo impossibilità, secondo la modalità non scelta dall'acquirente.”

Articolo L. 217-10: “Se la riparazione e la sostituzione del bene sono impossibili, l'acquirente può restituire il bene e farsi restituire il prezzo o conservare il bene e farsi restituire una parte del prezzo. La stessa facoltà gli è aperta:
1°: Se la soluzione richiesta, proposta o concordata in applicazione dell'articolo L. 217-9 non può essere attuata entro il termine di un mese successivo al reclamo dell'acquirente;
2°: O se questa soluzione non può essere attuata senza inconveniente grave per quest'ultimo, tenuto conto della natura del bene e dell'uso che esso ricerca. La risoluzione della vendita non può tuttavia essere pronunciata se il difetto di conformità è minore.”

Articolo L. 217-1: L'applicazione degli articoli L. 217-9 e L. 217-10 avviene senza alcuna spesa per l'acquirente. Le stesse disposizioni non fanno ostacolo al risarcimento dei danni.

Articolo L. 217-12: “L'azione risultante dal difetto di conformità si prescrive entro due anni a decorrere dal rilascio del bene.”

Articolo L. 217-13: "le disposizioni della presente sezione non privano l'acquirente del diritto di esercitare l'azione risultante dai vizi redibitori quale risulta dagli articoli da 1641 a 1649 del codice civile o qualsiasi altra azione di natura contrattuale o extracontrattuale che gli è riconosciuta dalla legge."

Articolo L. 217-14: " L'azione di regresso può essere esercitata dal venditore finale nei confronti dei venditori o intermediari successivi e del produttore del bene mobile materiale, secondo i principi del codice civile.

Articolo L. 217-15: "Per garanzia commerciale si intende qualsiasi impegno contrattuale di un professionista nei confronti del consumatore per il rimborso del prezzo d'acquisto, la sostituzione o la riparazione del bene o la prestazione di qualsiasi altro servizio in relazione al bene, oltre ai suoi obblighi giuridici volti a garantire la conformità del bene.
La garanzia commerciale fa oggetto di un contratto scritto, di cui una copia è consegnata all'acquirente.
Il contratto precisa il contenuto della garanzia, le modalità di esecuzione, il prezzo, la durata, l'estensione territoriale e il nome e l'indirizzo del garante.
Inoltre, menziona in modo chiaro e preciso che, indipendentemente dalla garanzia commerciale, il venditore resta vincolato alla garanzia legale di conformità di cui agli articoli da L. 217-4 a L. 217-12 e a quella relativa ai difetti della cosa venduta, alle condizioni di cui agli articoli da 1641 a 1648 e 2232 del codice civile.
Le disposizioni degli articoli L. 217-4, L. 217-5, L. 217-12 e L. 217-16 nonché l'articolo 1641 e il primo comma dell'articolo 1648 del codice civile sono integralmente riprodotte nel contratto.
In caso di mancato rispetto di queste disposizioni, la garanzia rimane valida. L'acquirente ha il diritto di avvalersene."

Articolo L. 217-16: “Se, durante il periodo di validità della garanzia commerciale accordatagli al momento dell'acquisto o della riparazione di un bene mobile, l'acquirente chiede al venditore un ripristino coperto dalla garanzia, ogni periodo di immobilizzazione di almeno sette giorni si aggiunge alla durata della garanzia che restava da coprire.
Tale periodo decorre dalla domanda d'intervento dell'acquirente o dalla messa a disposizione per la riparazione del bene in questione, se tale messa a disposizione è posteriore alla domanda d'intervento.”

Codice civili

Articolo 1641: “Il venditore è tenuto alla garanzia a causa dei difetti nascosti della cosa venduta che la rendono inadatta all'uso cui è destinata, o che diminuiscono talmente tale uso, che l'acquirente non l'avrebbe acquistata, o ne avrebbe dato un prezzo inferiore, se li avesse conosciuti.”

Articolo 1648 : “L'azione risultante dai vizi redibitori deve essere intentata dall'acquirente entro un termine di due anni a decorrere dalla scoperta del vizio. Nel caso previsto dall'articolo 1642-1, l'azione deve essere introdotta, a pena di decadenza, entro l'anno successivo alla data alla quale il venditore può essere liberato da vizi o difetti di conformità» apparenti.